PROGRAMMI

MOZART E BEETHOVEN:

QUINTETTI PER FIATI E FORTEPIANO


In una lettera del 10 aprile 1784 a suo padre Leopold, Mozart scrive “Ho composto due grandi concerti, e un quintetto […] che ha ricevuto un’accoglienza straordinaria. Considero il quintetto il miglior pezzo che abbia scritto fino a adesso. Ah! Come vorrei che l’aveste ascoltato! E come è stato eseguito bene!”. I quintetti di Mozart e Beethoven sono dei veri piccoli gioielli del repertorio da camera; offrono al pubblico una vasta tavolozza di emozioni e di esperienze: dialoghi operistici, dramma e comicità… Una musica fatta di contrasti!


Wolfgang Amadeus Mozart (1756-1791)
Quintetto per fortepiano, oboe, clarinetto, corno e fagotto in mib maggiore, KV 452 (1784)

Ludwig van Beethoven (1770-1827)
Quintetto per fortepiano, oboe, clarinetto, corno e fagotto in mib maggiore, Op. 16 (1797)


Cristina Esclapez, fortepiano
Josep Domènech, oboe
Lorenzo Coppola, clarinetto
Pierre-Antoine Tremblay, corno naturale
Javier Zafra, fagotto







UN PIEDE NEL PASSATO:

UNO SCORCIO DI MUSICA ROMANTICA TEDESCA DI FINE ‘800


Incredibile ma vero: del pianista e compositore Carl Reinecke, nato nel 1824, possediamo svariate registrazioni! In gioventù frequentò compositori come Schumann, Mendelssohn e Brahms, e sua volta fu l’insegnante di Grieg, Janacek e Bruch. La sua longevità gli permise di assistere all’alba dell’era discografica. Oltre a un catalogo di 300 opere, le sue registrazioni ci permettono di aprire una fantastica finestra sullo stile in voga in Germania alla fine del secolo XIX. Questo programma, con colori esaltati dagli strumenti d’epoca,  evoca con una certa nostalgia il glorioso secolo dominato dalla musica romantica tedesca.


Felix Mendelssohn (1809-1847)
Tre pezzi per clarinetto, corno [violoncello] e pianoforte (trascrizione di Ernst Naumann, fine secolo XIX)

Richard Strauss (1864-1949)
Andante per corno e pianoforte in do maggiore, op. postuma AV 86a (1888)

Johannes Brahms (1833-1897)
Sonata n. 1 per pianoforte e clarinetto in fa minore, op. 120 (1894)

Carl Reinecke (1824-1910)
Trio per pianoforte, clarinetto e corno in si bemolle maggiore, op. 274 (1906)


Lorenzo Coppola, clarinetto (copia Ottensteiner, Munich, 1864; Schwenk & Seggelke)
Pierre-Antoine Tremblay, corno viennese (Leopold Uhlmann, Vienna, c. 1880)
Cristina Esclapez, pianoforte (fine secolo XIX)